sabato 23 gennaio 2010

Vellutata di finocchi con pinoli


In queste freddissime giornate d’inverno, tornare a casa dopo una lunga giornata di lavoro e trovare in tavola una calda e cremosa zuppa che ti riscalda corpo e anima è il sogno di tutti noi.
E se il tempo è poco e il desiderio della tazza calda è tanto, questa è la ricetta giusta, veloce da fare e ancora più veloce da mangiare.
Ho scelto i finocchi, perché sono una verdura di stagione ma anche perché hanno un profumo intenso, direi quasi calmante.




Ingredienti per due persone

500 grammi di finocchi (a me piacciono i maschi, belli rotondi, più fragranti e meno filacciosi, ma vanno bene anche le femmine più allungate e dolci)
1 patata
Alcuni semi di finocchio
Mezzo litro di brodo di verdura (fatto con le verdure fresche)
alcuni pinoli sempre di Pinarella
Olio e sale q.b.

Far rosolare piano i semi dei finocchi e poi aggiungere i finocchi e la patata tagliati a tocchetti, io non metto cipolla, perché voglio sentire nella zuppa il sapore intenso dei finocchi, ma se amate la cipolla potete partire con quella e poi aggiungere in un secondo momento i finocchi e la patata.
Dopo qualche minuto aggiungere il brodo di verdura e lasciare cuocere fino a quando i finocchi non sono belli morbidi, pronti per essere frullati con il minipiner a immersione.
A questo punto se si vuole un passato più vellutato si passa con il colino, se si ama invece una crema più rustica si preparano le tazze. Sopra ogni tazza mettere un filo d’olio molto leggero (io ho usato un olio del Garda ) per non coprire il sapore delicato ma pungente dei finocchi, alcuni pinoli tostati e un po’ di verde dei finocchi.
Ora potete finalmente scaldarvi le mani e il cuore.

1 commento:

  1. ho provato la remaed è davvero molto buona e profumata

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...